Malattia di la Peyronie

MALATTIA DI LA PEYRONIE

La Malattia di La Peyronie è una patologia del connettivo caratterizzata dalla comparsa di placche fibrotiche anelastiche a carico della tunica albuginea del pene. Ogni difetto strutturale dell’albuginea può deformare l’aspetto e la funzionalità del pene (incurvamento, dolore, disfunzione erettile).
 
Questa condizione colpisce circa il 9% degli uomini.
 
La fisiopatologia è ancora oggi in larga parte sconosciuta. Tuttavia, basandosi su studi effettuati su modelli animali, la cascata degli eventi molecolari che, a partire dalla flogosi, determinano la formazione della placca, è oggi ben conosciuta. In genere a innescare la flogosi è un trauma, o un microtrauma , spesso durante un rapporto sessuale.
 
La "storia naturale" dei pazienti con PD e il decorso clinico varia dalla risoluzione spontanea dei sintomi alla progressiva deformità e comparsa di disfunzione erettile. Anche se alcuni studi hanno riportato la risoluzione spontanea in pazienti senza alcuna terapia, i pazienti devono essere informati che l’IPP è una malattia progressiva e che in assenza di trattamento e la risoluzione spontanea è rara.
 
Da un punto di vista diagnostico anamnesi e visita sono quasi sempre sufficienti per diagnosticare la malattia. Un’ecografia basale o, meglio, dinamica, consentono una migliore definizione di volume e consistenza della lesioni.
 
La terapia è principalmente chirurgica. Ad oggi la terapia farmacologica ha un’efficacia limitata al contenimento della malattia. Vengono impiegati antiossidanti, tamoxifene, verapamile, carnitina e altri composti in varie associazioni e con varie modalità di somministrazione (per bocca, per infiltrazione periplacca, per ionoforesi), senza che uno studio clinico ben condotto abbia mai dimostrato una efficacia documentata nella risoluzione della patologia. Tuttavia La terapia medica viene ad oggi proposta per contenere e stabilizzare la malattia. Anche la terapia fisica strumentale (ultrasuoni, laser, onde d’urto) viene proposta, soprattutto per trattare la sintomatologia dolorosa, laddove presente. Viene proposto un trattamento chirurgico laddove la deviazione del pene sia tale da disturbare o rendere del tutto impossibile un normale rapporto sessuale.
Icona contatti Dottor Paolo Turchi

Per diagnosi e consulti dello studio del Dr. Paolo Turchi: info@paoloturchiandrologia.it

Share by: